Il rito ebraico del matrimonio ha un fascino indiscutibile: è ricco di simbologia, la sua funzione coinvolgente e ricca di usanze, tra cui rituali, nenie e litanie dal sapore mediorientale e frasi di matrimonio ben precise che gli sposi e tutti gli invitati devono conoscere. L'abito della sposa è rigorosamente bianco, lo sposo può indossare un kittel o un tallìt.

n primis è necessario fare luce su alcuni fattori determinanti: la religione ebraica non prevede il matrimonio di due persone che non professino entrambe lo stesso credo, è vietato da diritto ebraico e non ha validità, anche se può capitare che alcuni rabbini lo celebrino ugualmente. A differenza dei matrimoni cattolici, nel rito ebraico, nel caso in cui uno dei due non sia ebreo dovrà prima convertirsi e poi potrà finalmente celebrare il matrimonio; questo per far sì che l’impegno degli ebrei nei confronti della fede dei loro padri non si interrompa.